Most read

Un concerto in memoria di Francesco Morrone

Vota

I musicisti calabresi commemorano a suon di rock (e non solo) l’artista scomparso tragicamente il 10 giugno

Le decisioni prese sotto l’impulso degli affetti sono le più efficaci. È il caso di Remembering Frank Morris, il concerto tributo dedicato a Francesco Morrone (in arte, appunto, Frank Morris in omaggio al celebre evaso da Alcatraz) scomparso tragicamente lo scorso 10 giugno dopo una vita tormentata.

Dotato di un talento e di una preparazione musicale non comuni, Morrone è stato uno dei chitarristi più bravi e versatili della scena musicale calabrese. Capace di riprodurre nota per nota i virtuosismi dei grandi, era anche un ottimo improvvisatore, che riusciva a colpire tutti gli ascoltatori, gli intenditori e appassionati e i semplici orecchianti.

La commemorazione si svolgerà a Cosenza, il 5 luglio alle 21 nel parco Piero Romeo.

La serata, organizzata da Pino Garofalo, chitarrista e amico da sempre dell’artista scomparso, è concepita come un’immensa jam session, in cui varie band si alterneranno nell’esecuzione dei brani in cui Morris faceva letteralmente faville. Tra un’esibizione e l’altra, saranno proiettati filmati e diapositive in cui l’artista è immortalato in azione.

Hanno collaborato all’iniziativa:

·       Sergio Crocco, storica figura degli ultrà cosentini, e l’associazione La terra di Piero, che hanno messo a disposizione il Parco Romeo;

·       Il fonico e musicista Carmelo Labate, anche lui personaggio di primo piano degli ambienti musicali meridionali;

·       Pierluigi Mazzulla, che ha messo il proprio service a disposizione della serata;

·       Il chitarrista Paolo Cariati e i bassisti Giovanni “Johnny” Amendola e Danilo Chiarella, i primi ad aver aderito all’iniziativa;

·       La cantante Paola Dattis, collega e amica dell’artista scomparso, che ha fornito materiali e ricordi su Morris;

·       L’attore Mariano D’Ermoggine, che presenterà la serata.

A breve sarà disponibile la lista completa degli artisti che parteciperanno.

Per saperne di più

La scomparsa di Frank Morris

 

100 Visite totali, 5 visite odierne

Saverio Paletta, classe 1971, ariete, vive e lavora a Cosenza. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista. Ha esordito negli anni ’90 sulle riviste culturali Futuro Presente, Diorama Letterario e Letteratura-Tradizione. Già editorialista e corrispondente per il Quotidiano della Calabria, per Linea Quotidiano e L’Officina, ha scritto negli anni oltre un migliaio di articoli, in cui si è occupato di tutto, tranne che di sport. Autore di inchieste, è stato redattore de La Provincia Cosentina, Il Domani della Calabria, Mezzoeuro, Calabria Ora e Il Garantista. Ha scritto, nel 2010, il libro Sotto Racket-Tutti gli incubi del testimone, assieme al testimone di giustizia Alfio Cariati. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni televisive. Ama il rock, il cinema exploitation e i libri, per cui coltiva una passione maniacale. Pigro e caffeinomane, non disdegna il vino d’annata e le birre weisse. Politicamente scorretto, si definisce un liberale, laico e con tendenze riformiste. Tuttora ha serie difficoltà a conciliare Benedetto Croce e Carl Schmitt, tra i suoi autori preferiti, con i film di Joe d’Amato e l’heavy metal dei Judas Priest. [ View all posts ]

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP