Most read

Un libro e un concerto per ricordare Mia Martini

Vota

Un doppio tributo a Castiglione Cosentino alla cantante tragicamente scomparsa 22 anni fa

Ventidue anni senza Mia Martini. All’artista, scomparsa in circostanze mai del tutto chiarite (le sorelle continuano a smentire l’ipotesi del suicidio), è dedicato l’anfiteatro di Castiglione Cosentino, un piccolo centro alle porte di Cosenza. E non è un caso che proprio in questo anfiteatro, il 17 giugno, a partire dalle 19, si svolgerà un tributo particolare dedicato alla cantante.

Un doppio evento patrocinato dal Comune, in cui la cultura va a braccetto con la musica.

Alle 19, in piazza della Concordia, sarà presentato Mia Martini. Almeno tu nell’universo (Imprimatur, Reggio Emilia 2015), la biografia dell’artista scritta da Salvatore Coccoluto, musicologo, scrittore e firma de Il Fatto Quotidiano.

Oltre all’autore, parteciperanno al dibattito Dora Lio e Antonio Russo, rispettivamente sindaca e consigliere comunale di Castiglione Cosentino, Salvatore Magarò, presidente dell’associazione piùdicento e Francesco Garroppo, il promotore dell’evento. La discussione sarà moderata dai giornalisti Deborah Rocco e Saverio Paletta.

Seguirà, a partire dalle 21, Non sono Mimì…ma, un concerto (probabilmente l’unico live set di questo tipo in Italia) dedicato a Mia Martini ed eseguito dalla cantante Anna Rodia, dal tastierista Antonello De Bartolomeo e dal chitarrista Michele Zingaro. 

76 Visite totali, 5 visite odierne

Saverio Paletta, classe 1971, ariete, vive e lavora a Cosenza. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista. Ha esordito negli anni ’90 sulle riviste culturali Futuro Presente, Diorama Letterario e Letteratura-Tradizione. Già editorialista e corrispondente per il Quotidiano della Calabria, per Linea Quotidiano e L’Officina, ha scritto negli anni oltre un migliaio di articoli, in cui si è occupato di tutto, tranne che di sport. Autore di inchieste, è stato redattore de La Provincia Cosentina, Il Domani della Calabria, Mezzoeuro, Calabria Ora e Il Garantista. Ha scritto, nel 2010, il libro Sotto Racket-Tutti gli incubi del testimone, assieme al testimone di giustizia Alfio Cariati. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni televisive. Ama il rock, il cinema exploitation e i libri, per cui coltiva una passione maniacale. Pigro e caffeinomane, non disdegna il vino d’annata e le birre weisse. Politicamente scorretto, si definisce un liberale, laico e con tendenze riformiste. Tuttora ha serie difficoltà a conciliare Benedetto Croce e Carl Schmitt, tra i suoi autori preferiti, con i film di Joe d’Amato e l’heavy metal dei Judas Priest. [ View all posts ]

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP