Most read

Strada pericolosa a Cosenza, i consiglieri lanciano l’allarme

Vota

La via collega il capoluogo a uno dei Comuni più grandi dell’hinterland. Convocata d’urgenza la Commissione lavori pubblici

Non è una strada qualsiasi: è stretta, senza protezioni e, per di più ha iniziato a franare e a rimpicciolirsi.

Parliamo della via che, attraverso la contrada Cozzo Giardino, collega il quartiere Serra Spiga di Cosenza a Mendicino, cioè una zona popolosa del capoluogo, tra l’altro molto frequentata perché sede di un importante centro di neuroriabilitazione, a uno dei Comuni più abitati dell’hinterland.

L’allarme c’è tutto. E lo hanno accolto tre consiglieri comunali cosentini di maggioranza: Francesco Spadafora e Davide Bruno del gruppo Misto e Vincenzo Granata di Democrazia Mediterranea.

I tre hanno convocato d’urgenza la Commissione lavori pubblici, presieduta da Anna Rugiero.

La situazione, scrivono i tre consiglieri, è di estremo pericolo perché manca «qualsiasi protezione o guardrail lungo la predetta arteria, notoriamente frequentata da migliaia di automobilisti, dove una semplice distrazione o lo sbaglio di una manovra potrebbe far piombare i malcapitati in un ripido precipizio lungo una cinquantina di metri».

I consiglieri, inoltre, auspicano che la presidente possa accogliere tale istanza e convocare al più presto l’organismo consiliare, «al quale è necessariamente richiesta la presenza dell’ingegner Francesco Converso, responsabile del Settore Infrastrutture, per fornire direttamente in loco, non solo le risposte tecniche e amministrative, ma anche i tempi e i dovuti provvedimenti atti a scongiurare i costanti pericoli a cui sono esposti giornalmente automobilisti e motociclisti che quotidianamente transitano sull’arteria stradale, nodo cruciale per raggiungere la città».

73 Visite totali, 2 visite odierne

Saverio Paletta, classe 1971, ariete, vive e lavora a Cosenza. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista. Ha esordito negli anni ’90 sulle riviste culturali Futuro Presente, Diorama Letterario e Letteratura-Tradizione. Già editorialista e corrispondente per il Quotidiano della Calabria, per Linea Quotidiano e L’Officina, ha scritto negli anni oltre un migliaio di articoli, in cui si è occupato di tutto, tranne che di sport. Autore di inchieste, è stato redattore de La Provincia Cosentina, Il Domani della Calabria, Mezzoeuro, Calabria Ora e Il Garantista. Ha scritto, nel 2010, il libro Sotto Racket-Tutti gli incubi del testimone, assieme al testimone di giustizia Alfio Cariati. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni televisive. Ama il rock, il cinema exploitation e i libri, per cui coltiva una passione maniacale. Pigro e caffeinomane, non disdegna il vino d’annata e le birre weisse. Politicamente scorretto, si definisce un liberale, laico e con tendenze riformiste. Tuttora ha serie difficoltà a conciliare Benedetto Croce e Carl Schmitt, tra i suoi autori preferiti, con i film di Joe d’Amato e l’heavy metal dei Judas Priest. [ View all posts ]

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP